La storia continua...

Dal 2008 l'attività del Le Roi, conosciuto anche come sala da ballo Lutrario, viene acquisita e gestita dai promoter Toni Campa e Luciana De Biase che da anni promuovono eventi e producono manifestazioni musicali.

La loro esperienza riporta il pubblico a vivere e rivivere la tradizione del ballo attraverso un recupero anche strutturale della storica sala danze.
All'interno della meravigliosa e particolare architettura, progettata nel '59 dall'architetto Carlo Mollino, vi è ancora il pianoforte rosa suonato da Fred Buscaglione ed un'affascinante galleria fotografica che testimonia la presenza nel locale di tante celebrità italiane ed estere.
Per la Città di Torino è stata fondamentale la presenza del duo Campa-De Biase per riportare all'antico splendore il leggendario Le Roi Music Hall.

In questo luogo sembra che il tempo si sia fermato; i camerieri in giacca e papillon portano vassoi con i classici cocktails in un'atmosfera nostalgica ma vitale per un pubblico che non rinuncia alle sue serate danzanti.
Oggi stanno arrivando anche i giovani, quelli che lo sono dentro e anche fuori e il Le Roi Music Hall ritorna di moda... se lo merita proprio!

Oggi non è piu' solo un locale adibito settimanalmente al ballo, con Dj e Orchestra dal vivo ma anche un luogo ben organizzato per ogni evento e manifestazione.

Pertanto apre le porte della struttura realizzata da Carlo Mollino ad Eventi Speciali, Mostre d'Arte, Design, Concerti, Sfilate di Moda, Aste d' Antiquariato, Set Cinematografici e Televisivi, Aperitivi Letterari, Catering, Feste Organizzate, Esposizioni Fotografiche e Congressi.

Ho avuto l'occasione di vedere questo locale dove si respira arte... L'architetto Carlo Mollino ha messo a disposizione di questo luogo tutta la sua creatività e il risultato è splendidio! Pur essendo tanti anni che il locale esiste, solo ora ne sono venuta a conoscenza: luci e colori avvolgenti, ottima acustica, gentilezza del personale, pulizia; il pianoforte rosa di Fred Buscaglione; una galleria fotografica in bianco e nero sulle pareti. Mi hanno anche raccontato che la nuova gestione l'ha riportato ai colori originari e devo dire che l'effetto è eccellente!" (un frequentatore)