Toni Campa e Luciana De Biase

L'interesse di Toni Campa nei confronti della musica ha inizio negli Anni '90 dopo una lunga e intensa attività nel mondo del cinema.

In quel periodo di noia e mancanza di stimoli, che ciclicamente contraddistingue la sua esistenza, inizia a collezionare dischi in vinile e Juke-box diventando così un profondo conoscitore dei cantanti e dei gruppi degli anni '60.

Incontra, proprio in quegli anni, Luciana De Biase sua compagna di viaggio in questa avventura.

Tutto ha inizio un pomeriggio in un bar di Torino dove qualcuno gli domanda se riconosce un cantante lì presente.Toni ci pensa un attimo e risponde subito, senza esitazione: "È Vasso Ovale!". Era proprio lui.
Vasso Ovale fu invitato da Toni a vedere nella sua abitazione a pochi metri da lì, il juke box della sua collezione. Una volta lì, gli chiese di "gettonare" la canzone A4 dal titolo "Pietà", uno dei più grandi successi del cantante. La grande commozione di Vasso colpisce così nel profondo Toni che da allora comincia a cercare tutti i cantanti e i gruppi presenti nei vinili del Juke-box.

Da quel giorno, insieme a Luciana De Biase, la quale lo affianca da allora nell'attività, in un’escalation di successi affitta locali, teatri e palazzetti dello sport per organizzare e far esibire tutti i cantanti di "Quei Formidabili Anni 60".

Acquista anche due Dancing di Torino: il "Du Parc" e il "Le Roi".

Toni Campa e Luciana De Biase sono stati gli unici e i soli che hanno organizzato spettacoli con gli artisti degli anni '60 a Torino negli ultimi dodici anni; un'impresa che resterà nella memoria di tutti gli amanti della musica italiana.

Il Cinema comunque permane nel cuore di Toni come dimostrato dalla gigantografia di sei metri per tre, appesa sul loggione del Le Roi, che raffigura le immagini di artisti nazionali e internazionali e dalla presenza nel locale di un proiettore del 1951.

Teatri

Storia di un Juke-box

Palaruffini

Altre location 2000/10